Dieta a metabolismo veloce: come perdere fino a 10 kg in un mese

La dieta a metabolismo veloce è un programma alimentare che accelera il metabolismo, aumentando la combustione del grasso corporeo e favorendo così la perdita di peso. Questa dieta promette di eliminare fino a 10 kg in 1 mese, aumentare la massa muscolare, controllare gli ormoni e migliorare la salute.

Creata dalla nutrizionista americana Haylie Pomroy, la dieta a metabolismo veloce ha un piano alimentare che deve essere seguito per 4 settimane, suddiviso in 3 fasi che devono essere ripetute settimanalmente. Oltre alla dieta, si consiglia anche di fare esercizio 2 o 3 volte a settimana.

A cosa serve la Kanabialica?

Sebbene la dieta a metabolismo veloce promuova un’alimentazione sana, non ci sono ancora studi che dimostrino l’efficacia di questa dieta. Inoltre, la perdita di peso è considerata sicura e salutare quando perdi fino a 4 kg al mese. Pertanto, si consiglia di sottoporsi a un consulto con un nutrizionista per valutare i bisogni nutrizionali, sviluppando così una dieta sicura e personalizzata. Ecco come seguire una dieta sicura per perdere peso.

Fasi del metabolismo della dieta

Ogni settimana della dieta del metabolismo è suddivisa in 3 fasi, con l’obiettivo di controllare gli ormoni dello stress, la pressione sanguigna, rafforzare l’immunità e accelerare la combustione dei grassi.

Gli alimenti che dovrebbero essere evitati durante la dieta sono dolci, succhi di frutta, frutta secca, bibite gassate, mais, soia, zucchero, dolcificanti artificiali, bevande alcoliche, caffeina e cibi con glutine o lattosio.

Dieta a base di uova: come si fa (con menù di 3 giorni)

Fase 1

Questa fase della dieta dovrebbe essere fatta solo il lunedì e il martedì, dove l’obiettivo principale è quello di diminuire la produzione di cortisolo, un ormone che, in quantità elevate, stimola l’aumento di peso.

In questa fase, gli alimenti dovrebbero essere facilmente digeribili e ricchi di carboidrati, come pere, mango, melone, cereali integrali come riso integrale, spaghetti di riso integrale e avena senza glutine. Inoltre sono consigliati anche cibi ricchi di vitamina B e vitamina C, come carni magre, lenticchie, arance e kiwi.

Dieta a metabolismo veloce

Menu di esempio per la fase 1

In questa fase, si raccomanda di dare la priorità agli alimenti ricchi di carboidrati e di consumare proteine ​​con moderazione. Pertanto, il menu per questa fase può essere:

  • Colazione: Vitamina con 1 col. di zuppa d’avena senza glutine, 1/2 tazza di frutti di bosco, zenzero, foglie di menta e ghiaccio, oppure 1 tapioca con 2 col. di zuppa di pasta di ceci;
  • Spuntino mattutino: 1 frutta fresca con buccia e vinaccia (quando possibile), come arancia, guava, papaia, pera, mango, mela, mandarino o 1 fetta di ananas o melone;
  • Il pranzo: Insalata di lattuga, bietole, rucola, pomodoro e cipolla, condita con succo di limone, zenzero e pepe a piacere + 120 g di filetto di pesce grigliato + 1/2 tazza di quinoa cotta;
  • Spuntino pomeridiano: 1/2 bicchiere di anguria a cubetti + 1 col. di tè al succo di limone o 1 fetta media di ananas;
  • Cena: 1 piatto da dessert di broccoli stufati, carote e melanzane + 100 g di filetto di pollo grigliato + 4 cucchiai di riso integrale con zucchine grattugiate o 1 tortilla senza glutine + insalata di foglie e pollo grigliato + 1 mela;
  • Cena: 1 fetta di melone.

Durante questa fase è vietato il consumo di qualsiasi tipo di grasso. Inoltre, si consiglia di fare almeno un giorno di esercizio aerobico durante questo periodo.

Livello 2

Questa fase dovrebbe essere eseguita il mercoledì e il giovedì e l’obiettivo è aumentare la combustione dei grassi e facilitare il guadagno muscolare. Pertanto, la dieta dovrebbe essere ricca di proteine ​​e verdure non amidacee, ma povera di grassi.

Gli alimenti che dovrebbero essere consumati in questa dieta sono proteine ​​magre come tacchino, pesce, pollo, uova e manzo magro come muscoli, anatroccolo e groppa. Inoltre, si consigliano verdure come cavoli, broccoli, cavoli, spinaci, cetrioli e cavoli.

Menu di esempio per la fase 2

Durante la fase 2 si raccomanda di aumentare l’apporto di proteine ​​e verdure non amidacee, e di diminuire il consumo di carboidrati e grassi. Quindi ecco un esempio di menu per questa fase:

  • Colazione: frittata con 2 albumi, spinaci e pomodoro, condita con sale, origano e prezzemolo;
  • Spuntino mattutino: 2 fette di petto di tacchino con fettine di cetriolo o 2 cucchiai di tonno in scatola chiaro + ½ pomodoro tritato;
  • Il pranzo: Insalata di rucola, lattuga e cipolla condita con succo di limone e sale + 1 peperone o melanzana ripiena di carne macinata o 100 g di filetto di tonno grigliato con insalata di cicoria, lattuga e cetrioli;
  • Spuntino pomeridiano: 3 fette di roast beef + cetrioli tagliati a bastoncini a piacimento;
  • Cena: 1 piatto di zuppa di pollo grattugiata con broccoli, cavolo cappuccio, zucca e bietole;
  • Cena: 1 tazza di bevanda vegetale di farina d’avena non zuccherata.

In questa fase si consiglia inoltre di evitare cibi ricchi di carboidrati, come riso, pane, pasta, patate, manioca e patate dolci, e legumi, come fagioli, ceci e soia. Inoltre, si consiglia anche di fare almeno 1 giorno di allenamento con i pesi.

Fase 3

Quest’ultima fase della dieta da 2000 calorie va svolta il venerdì, sabato e domenica, ed ha l’obiettivo di accelerare il metabolismo, aumentando la combustione del grasso corporeo.

In questa fase, si consiglia di aumentare il consumo di grassi sani, come olio d’oliva, olio di cocco e di semi d’uva, noci, avocado e olive. Tuttavia, è importante consumare carboidrati e proteine ​​con moderazione.

Menu di esempio per la fase 3

In quest’ultima fase, la dieta è un po’ più flessibile, contenendo più grassi sani. Pertanto, il menu della fase 3 potrebbe apparire così:

  • Colazione: 1 toast senza glutine con 1 uovo strapazzato condito con origano e sale oppure 1 bicchiere di latte senza lattosio sbattuto con 2 cucchiai di avocado;
  • Spuntino mattutino: 1 mela al forno con cannella o cacao in polvere o gambi di sedano con guacamole;
  • Il pranzo: Insalata di spinaci, lattuga e pomodori con 1 cucchiaio di olio d’oliva + 150 g di filetto di salmone o insalata di cetrioli, bietole e pomodori con 1 cucchiaio di olio d’oliva + 120 g di petto di pollo arrosto;
  • Spuntino pomeridiano: 1 pera + ¼ tazza di castagne, noci o mandorle;
  • Cena: Insalata di lattuga, cipolla e pomodori + ½ tazza di quinoa cotta + 3 cucchiai di carne macinata in umido o 120 g di gamberi grigliati + ½ tazza di pasta senza glutine con condimento di spinaci
  • Cena: 6 noci.

Dopo aver completato i 7 giorni, le fasi devono essere riprese fino al completamento dei 28 giorni di dieta. Durante questa fase si consiglia di fare esercizi fisici di leggera intensità, come lo yoga, lo stretching o la meditazione.

Trascorso questo periodo, gli alimenti vietati durante la dieta dovrebbero essere gradualmente reinseriti nella dieta, per evitare carenze di nutrienti, in quanto questa dieta è molto restrittiva, e per garantire il mantenimento del peso raggiunto.

Guarda il video qui sotto per alcuni consigli su come mangiare sano senza ingrassare:

Domi.L.

Sono un professionista dell'industria farmaceutica laureato in farmacia, ho esperienza nella consulenza e nella ricerca di prodotti per la salute. La mia esperienza professionale mi ha portato a sviluppare il gusto per i media scritti attraverso diversi siti web legati al benessere delle persone come www.losarcanos.it, dove negli ultimi 4 anni ho creato recensioni sui diversi prodotti disponibili sul mercato per aiutare le persone a trovare una possibile soluzione ai loro problemi di salute.