La dieta degli spaghetti. Il segreto degli italiani (2022)

La dieta degli spaghetti

Dai tennisti ai calciatori e ai nuotatori, la dieta della “pasta” ha invaso il mondo dello sport da diversi anni. Il suo scopo è quello di aumentare le riserve di glicogeno, il carburante dei muscoli.

La “dieta degli spaghetti” è destinata agli atleti di alto livello che si preparano per una competizione. Sviluppata dai medici scandinavi negli anni ’60, è stata resa popolare dai “pasta party”, molto in voga qualche anno fa nel mondo dello sport. Leggere kanabialica fa male?

Dieta degli spaghetti Il suo principio

L’obiettivo è quello di aumentare le riserve di glicogeno muscolare attraverso una dieta speciale nei giorni precedenti la gara, per ottenere prestazioni migliori.

La sua attuazione
Il processo si svolge in più fasi:

Durante il periodo di formazione

L’atleta adotta una dieta ipercalorica (a causa del dispendio energetico molto elevato), in cui la percentuale di energia fornita dai carboidrati passa dal 50% o 55% a circa il 60%. Per il resto, la dieta è normalmente equilibrata.

dieta degli spaghetti

Che cos’è la dieta flexitariana? Il segreto (2022)

Una settimana prima del concorso

Per alcuni giorni, l’atleta viene sottoposto a una dieta a basso contenuto di carboidrati, mentre svolge un’attività fisica intensa e prolungata. L’obiettivo è quello di esaurire il più possibile le riserve di glicogeno dell’atleta.

Questa fase viene talvolta sostituita oggi da un solo giorno di intenso esercizio fisico e da una dieta paragonabile a quella del periodo di allenamento.

Nei due o tre giorni immediatamente precedenti l’evento, la dieta cretese è invece molto ricca di carboidrati (dal 65% al 75% dell’energia totale). Da qui, naturalmente, la presenza nei pasti di pasta, ma anche di riso, patate e prodotti dolci, consumati in abbondanza. L’allenamento viene mantenuto molto leggero, per “risparmiare” il glicogeno formato.

Il risultato della dieta degli spaghetti

Il risultato è un aumento del 10-20% delle scorte di glicogeno muscolare, il che significa un aumento significativo delle riserve energetiche muscolari. Ciò consente uno sforzo fisico più prolungato.

La “dieta degli spaghetti” è particolarmente efficace per gli esercizi sportivi intensi e di lunga durata. Certo, non trasformerà uno sportivo della domenica in un campione… Ma può sempre servire per ottimizzare la dieta prima di una gara.

Domi.L.

Sono un professionista dell'industria farmaceutica laureato in farmacia, ho esperienza nella consulenza e nella ricerca di prodotti per la salute. La mia esperienza professionale mi ha portato a sviluppare il gusto per i media scritti attraverso diversi siti web legati al benessere delle persone come www.losarcanos.it, dove negli ultimi 4 anni ho creato recensioni sui diversi prodotti disponibili sul mercato per aiutare le persone a trovare una possibile soluzione ai loro problemi di salute.