La dieta Portfolio. Vantaggi e svantaggi di questa dieta miracolosa

Schema della dieta Portfolio

La dieta Portfolio non è una nuova dieta miracolosa. Si tratta di una dieta scientificamente validata che abbassa i livelli di colesterolo cattivo e ci aiuta a mantenere o ritrovare la linea. Il suo credo è il buon senso!

Per anni, una dieta dopo l’altra ha promesso “miracoli”. La tendenza si sta gradualmente invertendo e stanno comparendo diete meno restrittive e più rispettose delle esigenze dell’organismo. La dieta Portfolio fa parte di questa tendenza. Anche se non è “rivoluzionaria” secondo la dietologa-nutrizionista Florence Foucaut1, questa dieta è efficace quanto i farmaci anticolesterolo e dà una marcia in più alla nostra linea!

Cosa contiene la Kanabialica?

I principi fondamentali della dieta Portfolio

La dieta Portfolio è stata sviluppata all’inizio degli anni 2000 dal professor Jenkins, docente di nutrizione all’Università di Toronto, e dal suo team. L’obiettivo era quello di trattare i pazienti affetti da colesterolo alto. “Oggi conosciamo gli effetti delle fibre e degli alimenti ricchi di fitosteroli sul colesterolo e questa dieta abbassa il colesterolo LDL (cattivo) grazie a una scelta oculata degli alimenti”, spiega Florence Foucaut.

L’accento è posto sulle fibre solubili e sui fitosteroli (presenti nelle piante) e si privilegiano i grassi buoni e le carni magre.

Una dieta vincente. Vantaggi e svantaggi di questa dieta

E i fitosteroli?

I fitosteroli sono per le piante ciò che il colesterolo è per gli uomini e gli animali: composti lipidici necessari per le cellule. I fitosteroli “sono naturalmente presenti nei prodotti a base di cereali”, spiega Florence Foucaut, “e in alcuni prodotti arricchiti come la margarina”. Ma per l’esperto “anche se sappiamo che i prodotti arricchiti con fitosteroli abbassano il colesterolo, secondo l’ANSES non hanno alcun effetto sulla prevenzione delle malattie cardiovascolari”. Questo tipo di prodotto dovrebbe essere riservato ai pazienti con ipercolesterolemia accertata e che consumano pochi prodotti vegetali e cereali”.

La dieta Portfolio

La dieta Portfolio in pratica

Le Diete dissociate o  dieta Portfolio permette di mantenere un’alimentazione piacevole, cosa che non sempre accade con le diete. In concreto, si tratta di consumare alimenti ricchi di fibre (frutta, verdura, cereali integrali), legumi (ceci, lenticchie, fagioli secchi) e di sostituire la carne rossa con pesce e carne bianca. Non c’è nulla di proibito”, commenta Florence Foucaut, “ma bisogna rimanere logici e limitare i grassi come i salumi” o anche i dolci.

Ecco alcuni consigli per adottare quotidianamente una dieta Portfolio:

ü Mangiare una verdura + 1 frutto ad ogni pasto

ü Preferisce il pesce alla carne

ü Sostituire la carne rossa con la carne bianca

ü Sostituire la pasta con lenticchie o piselli

ü Sostituire il burro con l’olio d’oliva

ü Per il dessert, scegliere sempre frutta, macedonia o un conto senza zuccheri aggiunti.

ü Mangiate mandorle quando avete fame, circa venti al giorno.

In caso di fame, fare uno spuntino con due quadratini di cioccolato fondente al 70% e un frutto.

*Si raccomanda di non superare i 300 mg di colesterolo al giorno.

Efficacia della dieta Portfolio

Il principale vantaggio della dieta Portfolio è la sua efficacia nel ridurre i livelli di colesterolo cattivo. Uno studio condotto dal professor Jenkins ha dato risultati convincenti: gli scienziati hanno osservato una riduzione del colesterolo LDL compresa tra il 28 e il 35% nei partecipanti che hanno seguito la dieta Portfolio2, risultati paragonabili a quelli dei partecipanti che assumono statine, i farmaci anticolesterolo di riferimento.

E il colesterolo cattivo?

“È importante mantenere bassi i livelli di colesterolo perché esiste una vera e propria correlazione tra malattie cardiovascolari e colesterolo”, avverte il professionista. In Francia, le malattie cardiovascolari sono responsabili di 180 000 decessi all’anno3.

I benefici della dieta Portfolio

Anticolesterolo: oltre a ridurre i livelli di colesterolo cattivo, la dieta Portfolio non ha un impatto negativo sul colesterolo buono.

Anti-chilo: le fibre solubili si gonfiano nello stomaco e creano una sensazione di sazietà. Le voglie sono meno frequenti. Inoltre, la dieta Portfolio privilegia gli alimenti a basso indice glicemico, in modo da avere tutte le carte in regola per mantenere la linea.

Equilibrata: è una dieta diversificata che permette di (ri)stabilire buone abitudini alimentari senza essere restrittiva. Nessuna privazione o frustrazione di cui preoccuparsi. Per Florence Foucaut, questa dieta “è in linea con il PNNS con un aumento del consumo di fibre e una diminuzione delle carni ricche di grassi. Non c’è rischio di carenze perché la dieta si basa su una scelta di alimenti necessari e complementari”.

I limiti della dieta Portfolio

L’aspetto dimagrante: Florence Foucaut mette un freno al potere dimagrante della dieta Portfolio: “con questa dieta ci sarà una perdita di peso se prima il paziente aveva una dieta non strutturata. Per una donna che ha già una dieta diversificata ed equilibrata, i benefici del dimagrimento saranno minori.

Rischi di stitichezza: la base della dieta è un’alimentazione molto ricca di fibre, che può causare problemi digestivi e stitichezza. “La fibra solubile rallenta il transito e favorisce la stitichezza, mentre la fibra insolubile lo accelera, provocando diarrea. È quindi importante prestare attenzione all’equilibrio delle fibre. Le persone con un transito intestinale sensibile dovrebbero essere vigili” e bere molta acqua.

Mancanza di sport: l’attività fisica non è abbastanza enfatizzata in questa dieta, ma è essenziale perché le cause del colesterolo sono multifattoriali. È importante mantenere un’attività fisica che non deve essere necessariamente intensa. Consiglio ai miei pazienti di camminare ogni giorno: 10.000 passi al giorno sono un buon inizio per mantenersi in forma.

A chi è rivolta la dieta Portfolio?

È ovviamente consigliato alle persone con colesterolo alto. Inoltre, poiché è ricco di fibre e ha proprietà anti-frullanti, è adatto anche alle persone con una “dieta squilibrata” che vogliono perdere qualche chilo e mantenerlo. Ma in generale, “è una dieta di buon senso che tutti possono seguire, e anche per tutta la vita, perché fa parte di una linea di condotta generale”!

Come sempre, la cosa migliore da fare è parlarne con il proprio medico e/o dietologo.

Domi.L.

Sono un professionista dell'industria farmaceutica laureato in farmacia, ho esperienza nella consulenza e nella ricerca di prodotti per la salute. La mia esperienza professionale mi ha portato a sviluppare il gusto per i media scritti attraverso diversi siti web legati al benessere delle persone come www.losarcanos.it, dove negli ultimi 4 anni ho creato recensioni sui diversi prodotti disponibili sul mercato per aiutare le persone a trovare una possibile soluzione ai loro problemi di salute.